Ultime notizie
Conversione in Legge del D.L. Renzi 66/2014
25/06/2014
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 89/2014 che ha convertito il Decreto Legge 66/2014
Leggi il resto
Comunicazione dei beni concessi in uso ai soci ed ai familiari
03/12/2013
Altra invenzione dell'Agenzia delle Entrate è la comunicazione obbligatoria entro il prossimo 12/12/2013 per i beni concessi in uso ai soci ed ai propri familiari
Leggi il resto
Finanziamenti e capitalizzazioni soci e familiari dei soci
03/12/2013
Burocrazia per la comunicazione in scadenza il prossimo 12/12/2013 riguardo i finanziamenti/capitalizzazioni effettuate dai soci e familiari degli stessi nelle imprese partecipate.
Leggi il resto
Prezzo-Valore per imposta di registro in caso di asta
09/11/2013
Articolo che si addentra nei meandri di tassazione in caso di asta pubblica per un'abitazione bandita da un privato oppure da altro soggetto.
Leggi il resto
Crisi finanziaria? Diminuiscono gli interessi bancari....
09/11/2013
Una conseguenza positiva su mille negative della crisi che sta volgendo al termine è la discesa dei tassi di interesse attualmente praticati dalla banche, in seguito alla decisione della B.C.E. di portare al 0,25% il tasso di riferimento europeo.
Leggi il resto
 
Tu sei qui: Home / News / Tracciabilità dei pagamenti: primi spunti operativi

Tracciabilità dei pagamenti: primi spunti operativi

creato da Stefano Saltannecchi ultima modifica 21/06/2010 07:57
Il Decreto Legge 31/05/2010 n.78 ha riportato il limite per l'uso del contante ad euro 5.000; si riportano brevi considerazioni su questa nuova misura.

Nell'ottica della lotta contro il riciclaggio del denaro sporco e contro l'evasione, il Governo Berlusconi ha ripristinato il limite all'uso del contante ai livelli del 2006, come inizialmente deciso dal Governo Prodi.

Si tratta, quindi, di una decisione bipartisan che, secondo le intenzioni  di tutti dovrebbe far emergere parte dell'economia sommersa e limitare il riciclaggio del denaro illecito.

Il nuovo limite all'uso del contante è euro 4.999,99. Il Decreto Legge, infatti, parla di uso di mezzi tracciabili a partire da euro 5.000 (compresi).

Considerando che il D.L. è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.125 del 31/05/2010, le nuove norme sono in vigore dal 31 Maggio stesso.

I nuovi limiti valgono anche per le operazioni frazionate: si intende con questo termine un'operazione che è unitaria sotto il profilo economico ma che viene regolata in più volte con più versamenti inferiori ai limiti di euro 5.000 e in momenti diversi.

C'è da prestare particolare attenzione a queste fattispecie perchè vige molta confusione nell'affrontarle da parte della prassi: non ultimo il nostro ordine professionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, in data 22/12/2009 aveva affermato che è lecito effettuare più pagamenti in contanti sotto la soglia limite per regolare un'operazione commerciale (frazionata) se questo comportamento non è dovuto ad una manovra "artificiosa" sfruttata per eludere i limiti dei 5.000 euro a transazione.

Si consiglia di prendere contatto con lo Studio per prendere in esame eventuali casi specifici, vista la difficoltà della nuova normativa attualmente in vigore.

 

Azioni sul documento