Ultime notizie
Conversione in Legge del D.L. Renzi 66/2014
25/06/2014
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 89/2014 che ha convertito il Decreto Legge 66/2014
Leggi il resto
Comunicazione dei beni concessi in uso ai soci ed ai familiari
03/12/2013
Altra invenzione dell'Agenzia delle Entrate è la comunicazione obbligatoria entro il prossimo 12/12/2013 per i beni concessi in uso ai soci ed ai propri familiari
Leggi il resto
Finanziamenti e capitalizzazioni soci e familiari dei soci
03/12/2013
Burocrazia per la comunicazione in scadenza il prossimo 12/12/2013 riguardo i finanziamenti/capitalizzazioni effettuate dai soci e familiari degli stessi nelle imprese partecipate.
Leggi il resto
Prezzo-Valore per imposta di registro in caso di asta
09/11/2013
Articolo che si addentra nei meandri di tassazione in caso di asta pubblica per un'abitazione bandita da un privato oppure da altro soggetto.
Leggi il resto
Crisi finanziaria? Diminuiscono gli interessi bancari....
09/11/2013
Una conseguenza positiva su mille negative della crisi che sta volgendo al termine è la discesa dei tassi di interesse attualmente praticati dalla banche, in seguito alla decisione della B.C.E. di portare al 0,25% il tasso di riferimento europeo.
Leggi il resto
 
Tu sei qui: Home / News / Focus su: assoggettamento a contributi INPS reddito socio SRL

Focus su: assoggettamento a contributi INPS reddito socio SRL

creato da Stefano Saltannecchi ultima modifica 22/06/2010 16:04
Come comportarsi per il calcolo dei contributi INPS nel caso di perdite di impresa di società trasparenti in abbinamento a reddito ripartito da Srl.

La normativa in vigore per il calcolo dei contributi INPS dovuti da esercenti attività commerciali, artigiani e servizi tenuti all'iscrizione alla relativa gestione prevede che i soggetti debbono sommare tutti i redditi di impresa dell'anno.

Attualmente l'INPS, in base ad una circolare dell'anno 1993, accetta che vi sia compensazione, per esempio, nell'anno stesso di eventuali perdite di impresa da società "trasparenti" (Società di persone) e reddito fiscale ripartito pro-quota in base alla partecipazioni agli utili di Società di Capitali (Srl).

Molta attenzione va posta, infatti, a non duplicare l'abbattimento del reddito imponibile INPS negli anni successivi quando il socio diminuirà i relativi redditi di impresa prodotti delle perdite degli anni precedenti (ma non oltre il quinto periodo di imposta).

C'è da dire comunque che NON vi è nessuna circolare INPS che detti un comportamento uniforme da seguire in questi casi e, quindi, può succedere che alcuni uffici possano tenere un comportamento difforme a quello sopra esposto.

 

Azioni sul documento