Ultime notizie
Conversione in Legge del D.L. Renzi 66/2014
25/06/2014
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 89/2014 che ha convertito il Decreto Legge 66/2014
Leggi il resto
Comunicazione dei beni concessi in uso ai soci ed ai familiari
03/12/2013
Altra invenzione dell'Agenzia delle Entrate è la comunicazione obbligatoria entro il prossimo 12/12/2013 per i beni concessi in uso ai soci ed ai propri familiari
Leggi il resto
Finanziamenti e capitalizzazioni soci e familiari dei soci
03/12/2013
Burocrazia per la comunicazione in scadenza il prossimo 12/12/2013 riguardo i finanziamenti/capitalizzazioni effettuate dai soci e familiari degli stessi nelle imprese partecipate.
Leggi il resto
Prezzo-Valore per imposta di registro in caso di asta
09/11/2013
Articolo che si addentra nei meandri di tassazione in caso di asta pubblica per un'abitazione bandita da un privato oppure da altro soggetto.
Leggi il resto
Crisi finanziaria? Diminuiscono gli interessi bancari....
09/11/2013
Una conseguenza positiva su mille negative della crisi che sta volgendo al termine è la discesa dei tassi di interesse attualmente praticati dalla banche, in seguito alla decisione della B.C.E. di portare al 0,25% il tasso di riferimento europeo.
Leggi il resto
 
Tu sei qui: Home / News / Collegato Lavoro - nuove norme dal 24/11/2010

Collegato Lavoro - nuove norme dal 24/11/2010

creato da Stefano Saltannecchi ultima modifica 22/11/2010 15:03
Breve riassunto delle novità in vigore dal prossimo 24 novembre

Entra in vigore dal prossimo 24 novembre la Legge 04/11/2010 n. 183, pubblicata sul supplemento ordinario  243/L alla "Gazzetta Ufficiale" 262 del 09/11/2010.

Con questo provvedimento si rendono uniformi su tutto il territorio nazionale le procedure da seguire da parte degli ispettori in materia previdenziale.

Requisiti obbligatori per il verbale ispettivo di primo accesso diventano:

* identificazione dei lavoratori e descrizione delle modalità del loro impiego;

* specifica delle attività compiute dal personale ispettivo durante la verifica

* eventuali dichiarazioni rese dal datore di lavoro in merito

* indicazione delle richieste (anche documentali) utili al proseguimento dell'istruttoria di accertamento.

E' inoltre prevista la consegna tempestiva al datore di lavoro del suddetto verbale di accesso.

L'attività ispettiva deve concludersi solo con un UNICO VERBALE, non piu' con atto separato, dove vengono riepilogate le eventuali inadempienze in esame; la novità oltre al verbale unico è che la diffida viene rilasciata con decorrenza dalla data del verbale e il potere di diffida è esteso sia agli ispettori che operano i controlli sia agli enti interessati all'inadempienza denunciata. 

Il trasgressore o l'obbligato in solido puo' usufruire della sanzione minima o ridotta di 1/4 solo se procede al pagamento tramite F24 entro 15 giorni dalla scadenza del termine fissato dalla diffida ovvero i 30 giorni dalla notifica del verbale unico.

Per quanto riguarda la misura delle sanzioni con il collegato al lavoro è rimasto tutto invariato tranne cio' che riguarda la materia dell'orario di lavoro e il lavoro sommerso.

Spetta al datore di lavoro comunicare al personale ispettivo l'avvenuta regolarizzazione ed il pagamento delle somme dovute.

Le nuove norme valgono per le ispezioni che avranno luogo a partire dalla data di entrata in vigore della legge e non per quelle in corso.

  • Open in Google Docs Viewer
  • Open link in new tab
  • Open link in new window
  • Open link in new incognito window
  • Download file
  • Copy link address
  • Edit PDF File on PDFescape.com

Azioni sul documento