Ultime notizie
Conversione in Legge del D.L. Renzi 66/2014
25/06/2014
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 89/2014 che ha convertito il Decreto Legge 66/2014
Leggi il resto
Comunicazione dei beni concessi in uso ai soci ed ai familiari
03/12/2013
Altra invenzione dell'Agenzia delle Entrate è la comunicazione obbligatoria entro il prossimo 12/12/2013 per i beni concessi in uso ai soci ed ai propri familiari
Leggi il resto
Finanziamenti e capitalizzazioni soci e familiari dei soci
03/12/2013
Burocrazia per la comunicazione in scadenza il prossimo 12/12/2013 riguardo i finanziamenti/capitalizzazioni effettuate dai soci e familiari degli stessi nelle imprese partecipate.
Leggi il resto
Prezzo-Valore per imposta di registro in caso di asta
09/11/2013
Articolo che si addentra nei meandri di tassazione in caso di asta pubblica per un'abitazione bandita da un privato oppure da altro soggetto.
Leggi il resto
Crisi finanziaria? Diminuiscono gli interessi bancari....
09/11/2013
Una conseguenza positiva su mille negative della crisi che sta volgendo al termine è la discesa dei tassi di interesse attualmente praticati dalla banche, in seguito alla decisione della B.C.E. di portare al 0,25% il tasso di riferimento europeo.
Leggi il resto
 
Tu sei qui: Home / News / Controlli in arrivo sulle imprese in perdita da due anni

Controlli in arrivo sulle imprese in perdita da due anni

creato da Stefano Saltannecchi ultima modifica 28/05/2010 09:41
La manovra 2010 porta tra l'altro una serie di controlli stringenti sulle imprese che chiudono in perdita il bilancio già da due anni (o più).

Per contrastare l'evasione fiscale la Manovra in arrivo prevede controlli approfonditi sulle imprese che dichiarano da almeno due anni perdite fiscali non pagando tasse.

Questa misura è stata prevista dopo aver notato l'enorme numero di imprese che non pagano tasse di nessun genere risultando perennemente in perdita fiscale. 

Nel 2005 esistevano 323.048 imprese in perdita; nel 2006 erano 311.956 e nel 2007 raggiungevano il numero di 330.253.

I controlli, a quanto riporta il decreto legge in arrivo, saranno effettuati per "imprese che chiudono in perdita non determinata da compensi erogati ad amministratori o soci".

Non è stabilito se le regole verranno applicate sia alle società di persone che quelle di capitali, ma si presume che saranno controllate per prime le società di capitali.

 

  • Open in Google Docs Viewer
  • Open link in new tab
  • Open link in new window
  • Download file
  • Copy link address
 
 

Azioni sul documento