Strumenti personali
Ultime notizie
Conversione in Legge del D.L. Renzi 66/2014
25/06/2014
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 89/2014 che ha convertito il Decreto Legge 66/2014
Leggi il resto
Comunicazione dei beni concessi in uso ai soci ed ai familiari
03/12/2013
Altra invenzione dell'Agenzia delle Entrate è la comunicazione obbligatoria entro il prossimo 12/12/2013 per i beni concessi in uso ai soci ed ai propri familiari
Leggi il resto
Finanziamenti e capitalizzazioni soci e familiari dei soci
03/12/2013
Burocrazia per la comunicazione in scadenza il prossimo 12/12/2013 riguardo i finanziamenti/capitalizzazioni effettuate dai soci e familiari degli stessi nelle imprese partecipate.
Leggi il resto
Prezzo-Valore per imposta di registro in caso di asta
09/11/2013
Articolo che si addentra nei meandri di tassazione in caso di asta pubblica per un'abitazione bandita da un privato oppure da altro soggetto.
Leggi il resto
Crisi finanziaria? Diminuiscono gli interessi bancari....
09/11/2013
Una conseguenza positiva su mille negative della crisi che sta volgendo al termine è la discesa dei tassi di interesse attualmente praticati dalla banche, in seguito alla decisione della B.C.E. di portare al 0,25% il tasso di riferimento europeo.
Leggi il resto
 

Decreto Legislativo n° 192 del 09/11/2012 in vigore dal 01/01/2013

creato da Stefano Saltannecchi ultima modifica 17:16

E’ stato emanato il D.Lgs. 09/11/2012 n.192 relativo alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali tra imprese (o tra imprese e professionisti) ovvero tra queste e le pubbliche amministrazioni, che entra in vigore dal 1° gennaio 2013.

                                                                                  A tutti i nostri gentili clienti

 

Vicopisano, lì 20/12/2012

OGGETTO:  D.Lgs. n° 192 del 09/11/2012

E’ stato emanato il D.Lgs. 09/11/2012 n.192 relativo alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali tra imprese (o tra imprese e professionisti) ovvero tra queste e le pubbliche amministrazioni, che entra in vigore dal 1° gennaio 2013.

L’impatto di tale norma è molto forte e contiene le seguenti principali prescrizioni, a cui si deve attenere la Pubblica Amministrazione:

 

  • dal 1° gennaio 2013 le fatture dei fornitori di beni, servizi e lavori pubblici devono essere pagate ENTRO 30 GIORNI dal ricevimento al protocollo delle fatture stesse o di richieste equivalenti oppure ENTRO 60 GIORNI per gli enti pubblici che forniscono assistenza sanitaria;
  • può essere pattuito, SOLO PER SCRITTO,  un termine di pagamento diverso – ma non superiore a 60 giorni –  quando ciò sia giustificato dalla natura o dall’oggetto dell’affidamento o da altre circostanze esistenti al momento dell’affidamento;
  • Dal giorno successivo alla scadenza di pagamento decorrono IN MODO AUTOMATICO gli interessi di mora che sono altissimi, in quanto dovranno essere calcolati sommando al tasso di interesse legale anche OTTO punti percentuali.

 

Tra imprese private, le prescrizioni sono, in linea di massima, le medesime previste per il settore pubblico, specificando che la decorrenza degli interessi (senza aver previsto una clausola contrattuale ad hoc) inizia da:

        • 30 giorni dal ricevimento della fattura o richiesta di pagamento;
        • 30 giorni dal ricevimento delle merci o prestazioni di servizio se non è certa la data di ricevimento della fattura stessa.

 

Per i pagamenti tra imprese e professionisti, a differenza di quanto previsto per le pubbliche amministrazioni, è ammessa una contrattazione sul termine superiore a 30 giorni, a meno che questo nuovo termine di pagamento non sia gravemente iniquo per il creditore.

Se la scadenza concessa è superiore a 60 giorni è obbligatoria la pattuizione scritta.

 

E’ fatto salvo quanto già previsto dalla Legge per i termini di pagamento previsti nell’ambito del settore agroalimentare, alle cui spiegazioni si rimanda alla nostra circolare precedente.

 

Siamo a disposizione, come di consueto, per ogni chiarimento che si rendesse necessario.

Porgiamo i nostri più cordiali saluti.

 

clicca qui per scaricare la circolare

 

Studio Ferrucci

 

 

Azioni sul documento