Ultime notizie
Conversione in Legge del D.L. Renzi 66/2014
25/06/2014
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 89/2014 che ha convertito il Decreto Legge 66/2014
Leggi il resto
Comunicazione dei beni concessi in uso ai soci ed ai familiari
03/12/2013
Altra invenzione dell'Agenzia delle Entrate è la comunicazione obbligatoria entro il prossimo 12/12/2013 per i beni concessi in uso ai soci ed ai propri familiari
Leggi il resto
Finanziamenti e capitalizzazioni soci e familiari dei soci
03/12/2013
Burocrazia per la comunicazione in scadenza il prossimo 12/12/2013 riguardo i finanziamenti/capitalizzazioni effettuate dai soci e familiari degli stessi nelle imprese partecipate.
Leggi il resto
Prezzo-Valore per imposta di registro in caso di asta
09/11/2013
Articolo che si addentra nei meandri di tassazione in caso di asta pubblica per un'abitazione bandita da un privato oppure da altro soggetto.
Leggi il resto
Crisi finanziaria? Diminuiscono gli interessi bancari....
09/11/2013
Una conseguenza positiva su mille negative della crisi che sta volgendo al termine è la discesa dei tassi di interesse attualmente praticati dalla banche, in seguito alla decisione della B.C.E. di portare al 0,25% il tasso di riferimento europeo.
Leggi il resto
 
Tu sei qui: Home / News / Focus su: articolo 3 Legge 73/2010, Disposizioni in materia di contenzioso e riscossione

Focus su: articolo 3 Legge 73/2010, Disposizioni in materia di contenzioso e riscossione

creato da Stefano Saltannecchi ultima modifica 01/06/2010 07:44
Con la conversione del D.L. Incentivi vengono modificate alcune disposizioni generali in ambito di contenzioso.

Si esamina, brevemente, il contenuto dell'articolo in oggetto per chiarire le novità introdotte.

comma 1: modalità di notifica della sentenza
Praticamente dal 26/05/2010 la notifica degli atti da parte della Pubblica Amministrazione avverrà o in raccomandata A/R in plico senza busta oppure mediante consegna diretta. Viene eliminata l'opzione di notifica tramite ufficiale giudiziario.

comma 1: conciliazione giudiziale, accertamento con adesione e acquiescenza
Viene previsto che in caso di conciliazione giudiziale e di accertamento con adesione ed acquiescenza, in presenza di riscossione delle somme rateizzata è necessario presentare all'Agenzia delle Entrate una polizza fideiussoria o bancaria solo se le rate successive alla prima sono superiori ad euro 50.000. Sotto tale limite l'atto del contenzioso si perfeziona mediante il pagamento della prima rata.

comma 2-bis: chiusura liti fiscali pendenti
Si possono chiudere le vertenze in Cassazione pagando il 5% del valore della lite, determinato secondo le modalità già previste per il condono fiscale ex. art.16 Legge  289/2002. Entro il 23/08/2010 deve essere redatta un'apposita pratica allegando il pagamento di quanto dovuto.

comma 2-ter: crediti di importo inferiore ad euro 8.000
Equitalia non potrà più iscrivere ipoteca sugli immobili del debitore/debitori se l'importo che deve escutere è inferiore ad euro 8.000.

comma 3-bis: espropriazione forzata
Un apposito Decreto Ministeriale stabilirà le modalità con cui il debitore potrà evitare l'espropriazione forzata, dimostrando che ha pagato le somme che gli vengono richieste o che ha ottenuto lo sgravio dall'ente che le richiede.

 

  • Open in Google Docs Viewer
  • Open link in new tab
  • Open link in new window
  • Download file
  • Copy link address
 
 

Azioni sul documento