Ultime notizie
Conversione in Legge del D.L. Renzi 66/2014
25/06/2014
Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 89/2014 che ha convertito il Decreto Legge 66/2014
Leggi il resto
Comunicazione dei beni concessi in uso ai soci ed ai familiari
03/12/2013
Altra invenzione dell'Agenzia delle Entrate è la comunicazione obbligatoria entro il prossimo 12/12/2013 per i beni concessi in uso ai soci ed ai propri familiari
Leggi il resto
Finanziamenti e capitalizzazioni soci e familiari dei soci
03/12/2013
Burocrazia per la comunicazione in scadenza il prossimo 12/12/2013 riguardo i finanziamenti/capitalizzazioni effettuate dai soci e familiari degli stessi nelle imprese partecipate.
Leggi il resto
Prezzo-Valore per imposta di registro in caso di asta
09/11/2013
Articolo che si addentra nei meandri di tassazione in caso di asta pubblica per un'abitazione bandita da un privato oppure da altro soggetto.
Leggi il resto
Crisi finanziaria? Diminuiscono gli interessi bancari....
09/11/2013
Una conseguenza positiva su mille negative della crisi che sta volgendo al termine è la discesa dei tassi di interesse attualmente praticati dalla banche, in seguito alla decisione della B.C.E. di portare al 0,25% il tasso di riferimento europeo.
Leggi il resto
 
Tu sei qui: Home / News / Ultime novità dal "Collegato Lavoro" - Lavoro sommerso

Ultime novità dal "Collegato Lavoro" - Lavoro sommerso

creato da Stefano Saltannecchi ultima modifica 22/11/2010 14:57
Variazione dal 24 Novembre 2010 del regime sanzionatorio sul lavoro sommerso

Dal 24 Novembre 2010 il "Collegato Lavoro" ha previsto una variazione al regime sanzionatorio sul lavoro nero. Per lavoro nero si intendono tutti quei rapporti di lavoro subordinati che non sono stati preventivamente comunicati al Centro per L'impiego. Secondo il Ministero il presupposto del Lavoro sommerso è costituito anche dall'impiego di lavoratori per i quali manca la denuncia nominativa all' INAIL (DNA) degli Assicurati per soci di società, coniuge, figli parenti e affini affiliati e affidati del datore di lavoro.

La maxisanzione prevista è tra 1.500 e 12.000 euro più 150 euro per ciascuna giornata di lavoro irregolare. Tali sanzioni potranno essere più lievi a seguito di successiva regolarizzazione.

 

 

  • Open in Google Docs Viewer
  • Open link in new tab
  • Open link in new window
  • Open link in new incognito window
  • Download file
  • Copy link address
  • Edit PDF File on PDFescape.com

Azioni sul documento